PROTI TOKU/CONTRO CORRENTE
(Il kayak a Salcano)
autrici ANJA MEDVED (regia) e NADJA VELUŠČEK (soggetto e sceneggiatura)
direttore della fotografia MIHA BITEŽNIK
musica HAVIR GERGOLET
montaggio ANJA MEDVED e PETER SAMEC
ricerche d'archivio MARTINA HUMAR
elaborazione sonora FRANCESCO MOROSINI
assistente tecnico MILOŠ KUMAR
produttrice esecutiva MATEJA ZORN
produttore ALEŠ DOKTORIČ
produzione KINOATELJE, 2006
video, 40'

26/03/2008 - 

ITA - L'Isonzo è un fiume selvaggio che ha scolpito la roccia dando forma ad una gola che lo conduce al mare, ma ha anche forgiato il carattere della gente che vive sulle sue sponde. Proprio nel punto in cui il fiume sbocca dalla sua valle e le sue acque si placano, si trova il paese di Solkan (Salcano). Sono perciò proprio gli abitanti di Solkan a conoscere la duplice natura del fiume. Per tradizione abili falegnami, cominciano presto a costruirsi imbarcazioni adatte alle sue acque vorticose.

Nel 1947 il confine divide anche il fiume. Da una parte l'Isonzo, dall'altra la Soča. I battelli non possono più navigare a valle verso Gorizia e hanno un'unica possibilità: indirizzarsi contro la corrente del fiume.

Nel 1959, due cittadini di Solkan, Tone Prijon e Pavle Bone vincono il primo e il secondo posto nel campionato mondiale di kayak. Le giovani generazioni che seguono, nonostante le difficoltà, ottengono sempre risultati eccellenti a livello mondiale.

Il kayak è ormai una scuola e una filosofia di vita di un luogo sul fiume.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!