"VIVERE SENZA FUTURO? L'Europa tra amministrazione internazionale e autogoverno: i casi di Bosnia Erzegovina e Kossovo". Venezia, Isola di San Servolo, 3-4 Dicembre 2004

29/11/2004 -  Anonymous User

Vehid Shekic
Vehid Šehić, avvocato, è nato a Tuzla il 4 maggio del 1952. E' uno dei fondatori del "Forum civico di Tuzla", della "Alternativa democratica per la Bosnia Erzegovina", del "Parlamento Civico Alternativo della Bosnia Erzegovina" e tra gli iniziatori della Commissione per la Verità e la Riconciliazione in BiH. Nel 2001 ha ricevuto il riconoscimento ufficiale della Federazione Helsinki per la protezione e difesa dei diritti dell'uomo. E' membro della Commissione Elettorale della Bosnia Erzegovina.

Massimo Moratti
Nato a Staranzano, Italia (1969), laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche (1994), dal 1997 risiede in Bosnia Erzegovina dove ha lavorato per anni come funzionario OSCE per i Diritti Umani (Prijedor e Sarajevo). Nel gennaio 2004 ha dato vita al Comitato Internazionale per i Diritti Umani della Bosnia Erzegovina (ICHR), organizzazione non governativa di cui è attualmente direttore esecutivo.

Giorgio Andrian
Laurea in Scienze Forestali e Ambientali, dottorato in geografia sui sistemi territoriali locali, ha lavorato in progetti di cooperazione (Costa Rica, Ghana) e nei Paesi europei in transizione. Lavora attualmente come consulente per il Regional Bureau for Science in Europe (ROSTE) dell'UNESCO (Venezia).

Aleksandar Saša Drljević
Rappresentante dei Verdi del Montenegro (Zeleni Crne Gore) a Podgorica. Tra i promotori della protesta contro la costruzione della enorme diga che rischia di inondare il canyon della Tara, uno dei siti più suggestivi e rilevanti dal punto di vista naturalistico del Montenegro.

Biserka Ivanović
E' tra i pochi appartenenti alla comunità serba che vive e lavora a Pristina. Di formazione giornalista attualmente lavora per la missione OSCE in Kossovo.

Shkelzen Maliqi
Scrittore e saggista, direttore del Centro per gli Studi Umanistici "Gani Bobi" di Pristina. Tra i più autorevoli intellettuali kossovari. Tra le sue opere, in Italia è stato pubblicato "Kossovo. Alle radici del conflitto" (Besa, 1999)

Gian Pietro Caliari
Direttore del dipartimento per il monitoraggio e l'analisi dei media della Temporary Media Commission del Kossovo e vice-commissario temporaneo di quest'ultima.

Alma Lama
Nata a Tirana, laureata in lingue e letteratura, è giornalista della Radio Televisione del Kosovo (RTK) e corrispondente da Pristina di Osservatorio sui Balcani.

Alla tavola rotonda prevista per la mattina di sabato 4 dicembre interverranno, tra gli altri, On. Sepp Kusstatscher, Parlamentare europeo; On. Giovanni Kessler, Vicepresidente Assemblea OSCE, Deputato della Repubblica; Gianfranco Martini, Presidente Associazione Agenzie della Democrazia Locale; Jovan Teokarević, Direttore Evropski Forum - Belgrado; Cristophe Solioz, direttore del Forum per le Alternative Democratiche - Sarajevo/Genève/Bruxelles.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!