Articoli di Filippo Cicciù

Turchia, i social media nella rete di Erdoğan

31/07/2020 -  Filippo Cicciù Istanbul

Su proposta dell'AKP, il parlamento turco ha approvato una nuova normativa sui social media, che rischia di restringere ulteriormente i sempre più limitati spazi di libera espressione nel paese. L'approfondimento del nostro corrispondente

Istanbul: Santa Sofia, simbolo che divide e unisce

17/07/2020 -  Filippo Cicciù Istanbul

Principale tempio della cristianità, moschea dopo la conquista ottomana, museo per volere di Atatürk. Santa Sofia a Istanbul ha attraversato i secoli conservando il suo fortissimo potenziale simbolico. La recente e controversa decisione di ritrasformarla in moschea polarizza e divide la Turchia e il mondo

Turchia: elezioni lontane, elezioni vicine

02/07/2020 -  Filippo Cicciù Istanbul

Le prossime legislative in Turchia sono in agenda per il 2023. Nonostante le assicurazioni dello stesso presidente Erdoğan che non verranno anticipate lo spettro politico è in fermento, tra nuovi progetti e segni di stanchezza nell'elettorato AKP

Turchia in Libia, tra interessi e reticenze

04/06/2020 -  Filippo Cicciù Istanbul

La Turchia è sempre più attiva sul teatro della guerra civile in Libia in appoggio al governo di Fayyez al-Sarraj che oggi incontra ad Ankara Recep Tayyip Erdoğan: in gioco interessi importanti per il controllo del Mediterraneo orientale e delle sue risorse. Un'analisi OBCT

COVID diplomacy, la Turchia rilancia nei Balcani

20/05/2020 -  Filippo Cicciù Istanbul

Con lo scoppio dell'epidemia di coronavirus, la Turchia invece di rallentare ha rilanciato la propria azione diplomatica, soprattutto nei Balcani, lungo il solco della visione "neo-ottomana" lanciata negli anni scorsi dalla visione di Ahmet Davutoğlu

Turchia e COVID19: si svuotano le carceri, ma non per gli oppositori

24/04/2020 -  Filippo Cicciù Istanbul

Con una contestata riforma giudiziaria la Turchia svuota le carceri durante l'epidemia di COVID19: ma se gli oppositori del presidente Erdoğan restano dietro le sbarre, personaggi legati all'estrema destra come Alaattin Ҫakıcı tornano in libertà

Istanbul, nella rete dei trafficanti

29/02/2016 -  Dimitri Bettoni, Filippo Cicciù Istanbul

La "rotta balcanica" per centinaia di rifugiati e migranti parte da Istanbul. Per moltissimi, usare la rete dei trafficanti è una scelta obbligata. Un reportage esclusivo firmato OBC