Articles by Carmen Torrecillas

Procreazione assistita in 43 paesi europei: un diritto a caro prezzo

27/12/2021 -  Eva BelmonteMaría Álvarez Del VayoÁngela BernardoCarmen TorrecillasAntonio Hernández Madrid

Limitazioni all'accesso ai trattamenti di procreazione medicalmente assistita nella sanità pubblica, e costi dei trattamenti privati: la seconda parte di un'inchiesta collaborativa europea condotta dalla nostra rete EDJNet

Procreazione assistita in 43 paesi europei: non per tutti

23/12/2021 -  Eva BelmonteMaría Álvarez Del VayoÁngela BernardoCarmen TorrecillasAntonio Hernández Madrid

Limiti di età e possibilità di accesso per donne single e persone LGBTI ai trattamenti di procreazione medicalmente assistita in Europa: la prima parte di un'inchiesta collaborativa condotta dalla nostra rete EDJNet

O paghi, oppure aspetti. L’accesso alle cure per la depressione e l’ansia in Europa

09/03/2021 -  Ángela BernardoMaría Álvarez del VayoCarmen TorrecillasAntonio Hernández

Depressione e ansia si possono curare nel sistema sanitario nazionale? In tanti paesi europei il servizio pubblico è purtroppo inadeguato, se non addirittura inesistente. Lunghe liste di attesa, ticket o risorse limitate spingono i pazienti verso il privato. Ma in quanti se lo possono permettere?

Il COVID-19 ha congelato i servizi di salute mentale in Europa

03/12/2020 -  Ángela Bernardo María Álvarez del Vayo Carmen Torrecillas

Già prima della pandemia le risorse per l’assistenza mentale in Europa erano insufficienti. Il Covid-19 ha provocato un vero e proprio tsunami nel settore, dalla Spagna alla Romania. Un'inchiesta EDJNet, pubblicata oggi in contemporanea su molti media europei

Infermieri: in Italia, Spagna, Grecia e Bulgaria metà rispetto al nord Europa

25/06/2020 -  Ángela BernardoCarmen TorrecillasMaría Álvarez Del Vayo

La pandemia ha messo in luce un problema nei sistemi sanitari dell’Europa meridionale: la carenza di personale infermieristico rispetto al numero della popolazione. I lavoratori più esposti di questa crisi non solo non erano equipaggiati, spesso mal pagati e con contratti precari, ma erano drammaticamente in pochi