Stazione di Stoke Mandiville, Inghilterra (foto: David Maddison/Flickr – CC BY-NC-ND 2.0 )

Stazione di Stoke Mandiville, Inghilterra (foto: David Maddison/Flickr CC BY-NC-ND 2.0 )

Quali sono i paesi europei dove i treni sono più veloci, e i biglietti più abbordabili? EDJNet ha raccolto informazioni sui viaggi ferroviari in molti paesi europei, ottenendo più di 8.000 prezzi relativi a biglietti di corsa semplice e i tempi di percorrenza di 73 tratte campione. Dalla Svezia alla Bulgaria, passando per la Grecia

23/01/2020 -  Journalism++

Se vivete in una località dove è abbastanza agevole prendere un treno, gli esperti di trasporti vi diranno che due degli ostacoli più grandi che vi scoraggiano a farlo sono il costo del biglietto e la durata del viaggio. Prendere un treno potrebbe semplicemente costare troppo e richiedere troppo tempo rispetto ad altre modalità di trasporto. Nell’aprile di quest’anno abbiamo raccolto i prezzi relativi a 8.000 viaggi di sola andata e i tempi di percorrenza di 73 tratte ferroviarie negli stati membri dell’Unione europea (a cui si sono aggiunti Svizzera e Norvegia), per cercare di capire in quali paesi i treni sono veloci e i biglietti sono alla portata di tutti e dove invece non lo sono.

Per 34 delle 73 tratte che abbiamo esaminato il treno si è rivelato più veloce dell’automobile. In linea generale, i treni sono più rapidi dell’automobile quando si viaggia su una lunga distanza, tranne poche eccezioni, mentre le automobili sono meglio per le tratte più brevi.

Se si parla della possibilità di acquistare il biglietto del treno, alcuni paesi hanno biglietti di gran lunga più costosi di altri, se rapportati al salario netto mediano dei cittadini. Paradossalmente, forse, i biglietti spesso sono relativamente più costosi nei paesi a reddito più basso rispetto ai paesi con redditi più elevati. Naturalmente, vi sono eccezioni. I biglietti per le tratte che abbiamo analizzato in Germania, per esempio, sono piuttosto cari anche per chi percepisce un reddito tedesco.

Un viaggio in treno tra Madrid e Barcellona inciderà per circa il 7 per cento sul reddito spagnolo mediano mensile, ma i treni tra quelle due città sono molto rapidi e permettono di risparmiare tre ore rispetto a un viaggio in automobile. Anche in Romania viaggiare da Bucarest a Timisoara in treno incide per la medesima percentuale sul reddito – ma invece di guadagnare tempo vi farà perdere due ore rispetto a un viaggio in automobile.

Tragitti lunghi

Stazione centrale di Helsinki (foto: Franck Michel/Flickr – CC BY 2.0 )

 

Tragitti medi

Stazione di Groningen, Paesi Bassi (foto: Martijn Nijenhuis/Flickr – CC BY-ND 2.0 )

 

Tragitti brevi

Stazione di Cavaglia, Svizzera (foto: Dennis Jarvis/Flickr – CC BY-SA 2.0 )

 

Metodologia

Abbiamo deciso di raccogliere informazioni sulle stesse tratte campione usate per uno studio della Commissione europa sui prezzi dei treni in Europa nel 2016. Nell’aprile del 2019 in due date diverse abbiamo raccolto informazioni sui biglietti ferroviari simulando l'acquisto con un giorno, una settimana o un mese di anticipo rispetto all'ipotetica data di viaggio. Abbiamo usato i siti nazionali per le prenotazioni, considerando soltanto i collegamenti diretti ed escludendo quelli notturni. Quando possibile, abbiamo simulato l'acquisto dalla società ferroviaria più importante in un paese. I prezzi erano sempre i più economici disponibili, escludendo gli sconti per anziani o studenti.

Per calcolare quanto siano alla portata degli utenti, i prezzi mediani dei biglietti sono stati rapportati al reddito mediano disponibile in ogni Paese. I dati relativi ai redditi netti sono stati ricavati dal sondaggio Eurostat SILC del 2018, che fa riferimento al “reddito complessivo di un nucleo famigliare disponibile per spese o risparmi, diviso per il numero dei membri del nucleo famigliare convertito in adulti”. I tempi di percorrenza in automobile e le distanze stradali sono stati calcolati usando Google Maps. Il tempo di percorrenza in treno è il tempo complessivo indicato sul biglietto e per alcune tratte può includere una o più fermate.

Questo articolo è pubblicato in associazione con lo European Data Journalism Network  ed è rilasciato con una licenza CC BY-SA 4.0

I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

blog comments powered by