Fake news

L'UE rafforza gli strumenti per contrastare le campagne di disinformazione che provengono dalla Russia. Per la prima volta un'unità speciale avrà a disposizione fondi per opporsi alla diffusione delle cosiddette “fake news”. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [26 novembre 2017]

Bruxelles ha deciso di alzare l'asticella nella lotta contro quella che viene percepita come una minaccia crescente: la produzione e diffusione di notizie false orchestrata dal governo di Mosca.

Secondo fonti citate dal quotidiano britannico “Guardian”, per la prima volta la “East Stratcom” taskforce, creata nel 2015 proprio per individuare e contrastare le “fake news” russe, avrà un budget proprio, che nel triennio 2018-2020 dovrebbe superare il milione di euro l'anno.

La taskforce, sostenuta soprattutto da alcuni stati membri dell'Europa centro-orientale, secondo il proprio sito internet a partire dal 2015 avrebbe già individuato e smascherato almeno 3500 notizie false. Fino ad oggi la struttura ha potuto contare su uno staff di 14 persone e su un finanziamento garantito dalla buona volontà di alcuni stati membri, una dotazione che in molti ritenevano però inadeguata.

Col nuovo finanziamento strutturale, l'obiettivo diventa più ambizioso: durante l'ultima riunione del partenariato orientale, tenuta venerdì scorso a Bruxelles, il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha ribadito la presenza di una minaccia reale fatta di “attacchi informatici, propaganda e guerra ibrida”, per poi puntare il dito contro la Russia e chiedere un maggiore impegno a livello europeo.

Negli ultimi anni il governo del presidente Vladimir Putin è stato accusato di perseguire i propri interessi strategici puntando sempre più sulla disinformazione: la Russia sarebbe stata direttamente impegnata nella campagna elettorale americana, a favore di Donald Trump, e avrebbe appoggiato la Brexit nel referendum britannico pro o contro l'Unione europea.

Vai al sito di Radio Capodistria



I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

blog comments powered by