News dai nostri Media Partner

Bosnia: la stampa è pericolosa?

19/09/2017

In Bosnia Erzegovina ricorrono i 110 anni dalla prima legge sulla stampa: correva l’anno 1907. Boro Kontic di Mediacentar analizza la legge di allora e la compara con il panorama mediatico odierno.

Media Centar: leggi l'articolo completo in bosniaco

Turchia: il giornalista Loup Bureau torna a casa

19/09/2017

Il giornalista francese Loup Bureau, detenuto in modo abusivo per 52 giorni dalle autorità turche, è stato rilasciato e sarà presto rimandato in Francia. Lo ha annunciato il suo avvocato mentre il ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian completava una visita di due giorni in Turchia.

Courrier des Balkans: leggi l'articolo completo in francese

Croazia: “pulizie” nel servizio pubblico

19/09/2017

Proseguono le “pulizie” all’interno della Radio Televisione Croata (HRT). La trasmissione “Hrvatska uzivo”, spesso critica nei confronti governo, è stata tolta dal palinsesto in una notte, senza che fosse addotta alcuna spiegazione.

Courrier des Balkans: leggi l'articolo completo in francese

Croazia: “Novosti”, un giornale sotto minaccia

18/09/2017

Negli ultimi giorni la campagna “Chiudiamo Novosti” ha raggiunto nuovi apici. Željka Markić ha scritto ancora una volta al Primo Ministro Plenković per chiedere il taglio delle finanze a “elementi anti-croati” e la sua campagna ha guadagnato sempre più sostenitori - tra i quali Dražen Keleminec, che ha bruciato pubblicamente una copia del giornale. Il governo croato ha continuato a considerare irrilevanti tutti gli eventi recenti e ha perso anche a livello simbolico l'opportunità di condannare la pressione sui giornalisti e sui redattori della testata.

H-Alter: leggi l'articolo completo in croato

Croazia: quanto costa la propaganda fascista?

18/09/2017

Perché lo Stato croato dovrebbe finanziare i media che offrono contenuti fascisti? Esaminando il caso della televisione Z1, H-Alter apre una discussione con esperti quali Gordana Vilović, Hajrudin Hromadžić e Vjeran Zuppa.

H-Alter: leggi l'articolo completo in croato

Croazia: Marko Grdešić analizza il portale “Liberal.hr”

18/09/2017

Un’attenta analisi dei contenuti del portale croato “Liberal.hr” evidenzia le forti dosi di nazionalismo unite ad un'accesa critica nei confronti dello Stato. Un taglio opinabile dal punto di vista della deontologia giornalistica che però raccoglie le istanze populiste della società croata…

H-Alter: leggi l'articolo completo in croato

Giornalismo in Kosovo: un mestiere rischioso

08/09/2017

Caratterizzato da conflitti politici, scandali di corruzione e problemi sociali, malgrado tutto il Kosovo possiede un panorama mediatico relativamente vivace. Ma esercitare la professione giornalistica e informare l’opinione pubblica comporta diversi pericoli.

Le Courrier des Balkans: leggi l'articolo completo in francese

Bosnia Erzegovina: catene degli anni Novanta

08/09/2017

Considerando il persistente potere della televisione sull'opinione pubblica bosniaca, la serie televisiva sull'ex presidente della Repubblica di Bosnia Erzegovina Alija Izetbegovic ed il film sull'ex presidente della Repubblica Srpska Radovan Karadzic potrebbero contribuire ad un ancora più radicale sfocatura e incomprensione dei conflitti e delle esperienze del passato.

Media Centar: leggi l'articolo completo in bosniaco

Romania: scivoloni giornalistici

05/09/2017

Un giornalista che pubblica su Facebook l'indirizzo del leader del partito socialdemocratico; un altro che pubblica una lettera aperta rivolta alla figlia minorenne di un giornalista che ha criticato il partito di maggioranza: nel giornalismo rumeno la mancanza di etica professionale è all’ordine del giorno, mentre sempre più giornalisti migrano in politica.

Dilema Veche: leggi l'articolo completo in rumeno

Romania: come colpire i generatori di fake news

05/09/2017

In Romania le elezioni locali e parlamentari del 2016, così come le proteste di massa nel gennaio-febbraio 2017, sono state oggetto di massicce campagne di disinformazione propagandate dai media mainstream e da vari siti web. Dall'altra parte, i manifestanti della società civile hanno sviluppato un metodo per contrastare queste manipolazioni: boicottare i prodotti pubblicizzati dai media che hanno diffuso false notizie.

Dilema Veche: leggi l'articolo completo in rumeno