Articles by Fabio Fiori

Cartoline da Cipro: dal Monte Olimpo a Lefkosia

19/11/2021 -  Fabio Fiori

La seconda lettera di Fabio Fiori che ci racconta un viaggio estivo a Cipro. È anche disponibile una mappa interattiva, con tutte le cartoline che ci ha inviato

Cartoline da Cipro

05/11/2021 -  Fabio Fiori

Un viaggio in bici, svolto lo scorso agosto, raccontato alla maniera di una volta. Iniziamo con una prima lettera e con una mappa interattiva che raccoglie le prime dieci cartoline

Lettera da Cipro 1

02/11/2021 -  Fabio Fiori

Lettera nr.1

Cipro? un circo! nell'accezione ottocentesca del termine, quando sotto il tendone (con arie spesso torride come per altro quelle cipriote d'agosto) si mostravano meraviglie e mostruosità.

O almeno un circo è sembrato a un improbabile equilibrista su due ruote o, sarebbe più giusto dire, a un donchisciottesco curioso a pedali, cioè chi scrive. Partito nella stagione peggiore per la bicicletta, per clima e traffico, il mese d'agosto. Ma dopo aver rinunciato al viaggio per due primavere successive causa Covid, irrefrenabile era il desiderio di eplorare l'isola di Afrodite. Caduto maldestramente dopo pochi giorni, probabilmente sull'unica strisciolina d'acqua sulle strade dell'isola, in curva e in discesa. Ma non ho desistito, sono risalito subito in sella tutte le mattine con le prime luci dell'alba. Ho pedalato tutta l'isola, le coste occidentali greche e orientali turche, scalando lentamente, con gran fatica e sudore, le montagne centrali di Troodos e quelle nordorientali di Karpasia. Solitario e stordito dal caldo e dalla fatica come un vecchio circense, ancor più smarrito perchè purtroppo non conosco le lingue di chi ho incontrato lungo la strada, nei kafeni greci, nelle mehyane turche.

Quindi l'isola non posso dire di conoscerla, ma l'ho vista dalla strada percorrendo mille chilometri, l'ho osservata, ascoltata e annusata. Di certo posso dirvi: dimenticate i pazienti asini di Thubron, gli amari limoni di Durrell, le strane navi di Donizzetti! Sulle strade di Cipro d'agosto scorrazzano suv di ogni tipo, ma ancor peggio sono i quad che sfrecciano anche sui sentieri costieri più remoti, alzando nuvole di polvere tossiche per cammiantori o pedalatori inermi. Così come in mare sfrecciano le moto d'acqua e anche nelle baie più lontane può arrivare un motoscafone con musica a tutto volume. Ma non tutto è perduto, è solo più difficile da vedere e da sentire, con orecchie, naso, pelle e bocca. Perché vi assicuro che ho visto un'afrodite nera uscire dalle acque, quando la prima luce del mattino illumina gli scogli di Petra tou Rumiou. Ho ascoltato languide canzoni cipriote in una notte ventosa a due passi dal muro della Linea Verde di Lefkosia. Ho sentito i profumi resinosi di Artemide nei boschi del Monte Olimpo. Ho goduto dell'abbraccio dell'Egeo nelle acque turchesi di Capo Akamas. Ho assaporato meze levantini in una mehyane a Famagosta, in un crepuscolo dorato che incendiava le antiche mura veneziane.

Così ho raccolto queste cartoline da Cipro, attraenti alcune, respingenti altre, per provare a restituire immagini e atmosfere reali, complesse e contraddittorie, comunque vivissime. Quelle di un'isola che era e rimane un crocevia intricato e seducente. Un frammento d'Europa in terra d'Asia, circondato da acque e storie mediterranee.

Fabio Fiori

ps

Chi voglia esplorare culturalmente Cipro, troverà “pazienti asini” nel libro “Journey into Cyprus ” di Colin Thubron del 1975. Gli “amari limoni” sono anche nel titolo del libro “Bitter Lemons ” di Lawrence Durrell del 1957. Infine “strane navi” sono nell'opera “Caterina Cornaro” di Gaetano Donizzetti portata per la prima volta in scena nel 1844. Due libri di viaggio e una tragedia lirica che vi porteranno indietro nel tempo, in una Cipro che era un mosaico di villaggi greci e turchi intrecciati, riprendendo le parole di Colin Thubron che la attraversò a piedi nel 1972.

Sguardi adriatici: le rondini di San Nicola

18/10/2021 -  Fabio Fiori

E' con "Le rondini", canzone di Lucio Dalla, spesso ospite sull'isola di San Nicola, che continua la nostra esplorazione delle Tremiti

Ravenna città di mare?!

30/09/2021 -  Fabio Fiori

Anticipiamo una parte dell'intervento che Fabio Fiori proporrà al “Green Talks”, organizzato nell'ambito del Festival ItineRA 2021 www.trailromagna.eu , che si terrà sabato 2 ottobre 2021 al Teatro Almagià di Ravenna

Isole Tremiti: San Nicola, il pescatore

11/08/2021 -  Fabio Fiori

Ancora a San Nicola, nelle Tremiti. L'incontro con un vecchio marinaio di poca parole che racconta la sua storia di pescatore, come il padre e il nonno. Per lui l'isola è la sua culla, il luogo dove trovar pace. Prosegue la nostra esplorazione dell'Adriatico, mare che accomuna

Isole Tremiti: San Nicola, l'arrivo

13/07/2021 -  Fabio Fiori

San Nicola dal mare appare come una nave di pietra. Fabio Fiori ritorna su quest'isola dopo esserci già stato, più di vent'anni fa, provenendo da Lissa, dove non da molto erano stati fatti esplodere dall'esercito jugoslavo in ritirata i pezzi di artiglieria

Isole Tremiti: mito e natura, ieri e oggi

17/06/2021 -  Fabio Fiori

L'isolamento della pandemia ci ha spinti lungo la strada di un'erotica della geografia? È questo che si chiede Fabio Fiori, ripartendo nelle sue esplorazioni adriatiche. Questa volta la meta sono le isole Tremiti, che sembrano frammenti dell'infinito arcipelago dalmata sciamati verso occidente

Ferrovia Adriatica, da Bari a Brindisi

04/05/2021 -  Fabio Fiori

Si conclude con la quinta e ultima puntata il nostro viaggio in Italia da nord a sud, lungo i binari che costeggiano l'Adriatico. A Brindisi, ultima tappa, lo sguardo del viaggiatore non si placa e guarda oltre, verso l'Egitto, il Golfo di Aden, Bombay...

Doviđenja Jadran, arrivederci Adriatico

12/04/2021 -  Fabio Fiori

Il Mulino ha recentemente ripubblicato "Storie di Adriatico", di Sergio Anselmi. Le sue pagine sfogliate in riva al mare permettono di incontrare un balestraio vissuto nel '300, ragazze inviate “a la bona ventura et a la grazia di messer Dio” e pirati Uscocchi. Una recensione

Ferrovia Adriatica, da Termoli a Bari

29/03/2021 -  Fabio Fiori

Cavoli, verze, porri, carciofi, friarielli e poi durette, melangoli, femminelli e l'esotico kumquat. Tutto questo si può vedere - se si hanno gli occhi di chi assapora il paesaggio - dal finestrino di un treno. La quarta di cinque puntate del nostro viaggio da nord a sud, lungo i binari che costeggiano l'Adriatico

Vitaliano Donati, pioniere della biologia marina

02/03/2021 -  Fabio Fiori

Una vera foresta blu: l'Adriatico, a differenza del Mediterraneo, ha una straordinaria vitalità. Tra i pionieri nel raccontare questa varietà vi è stato Vitaliano Donati, nato nel 1717. Fabio Fiori racconterà il naturalista padovano il 4 marzo, a Wikiradio, su Radio3. Un'anteprima

Ferrovia adriatica: da Pescara a Termoli e l'imperizia giovanile

26/02/2021 -  Fabio Fiori

Prosegue il nostro viaggio lungo la ferrovia adriatica. Accompagnati dalle poesie di Giacomo Scotti si attraversano le terre natali di Gabriele D'Annunzio. Dai finestrini quel mare, l'Adriatico, che per amarlo occorre avere - scrive Fiori - sensibilità wabi-sabi. La terza di cinque puntate

La polvere del mondo: partire è come nascere un'altra volta

29/01/2021 -  Fabio Fiori

Una recensione che percorre l'impatto sensuale di "La polvere del mondo", capolavoro di Nicolas Bouvier da poco ripubblicato da Feltrinelli dopo essere uscito per la prima volta in Italia nel 2009 grazie a Diabasis

L'Adriatico in ferrovia: da Ancona a Pescara

12/01/2021 -  Fabio Fiori

La seconda puntata di un viaggio in treno con lo sguardo puntato dritto sull'Adriatico. Proseguiamo l'esplorazione di un mare che, negli anni '60 dell'800, ritornò ad essere, grazie a strade ferrate, i grandi trafori alpini e l'apertura del Canale di Suez al centro degli interessi commerciali internazionali

Sguardi adriatici: in ferrovia da Rimini ad Ancona

24/12/2020 -  Fabio Fiori

La ferrovia Adriatica permette di navigare da un porto all'altro, sognando a occhi aperti rapiti dall'incanto del mare. Continua la nostra esplorazione dell'Adriatico, mare comune, questa volta in treno. La prima di cinque puntate

Sguardi adriatici: il brodetto, un'icona gastronomica adriatica

16/11/2020 -  Fabio Fiori

Il brodetto è per Fabio Fiori un rito autunnale, quello dei mesi più pescosi dell'Adriatico, quando le giornate s’accorciano e le nostalgie s’acuiscono. Ed è uno dei simboli dell'unità adriatica

Sguardi Adriatici: Majella, da Campo di Giove a Pescara

16/10/2020 -  Fabio Fiori

Le gocce di sudore, l'acqua benedetta delle fontane, torrenti sacri. È liquida la linea da seguire in questa terza e ultima puntata di un viaggio che dalla Majella ci porta al mare. Immaginando un Appennino meno abbandonato e un Adriatico meno affollato

Sguardi adriatici: Majella, selvatico è salvifico

21/09/2020 -  Fabio Fiori

Seconda puntata di un viaggio che porta dall'Adriatico alla Majella, passando per la Svezia dove esiste “allemansrätten”, letteralmente il “diritto di ogni uomo”, di avere accesso alla natura

Sguardi adriatici: Majella, da Ortona al Valico della Forchetta

04/09/2020 -  Fabio Fiori

Le montagne che circondano le sponde dell'Adriatico sono tutt'altro che uno sfondo paesaggistico. I marinai lo sanno. Ed è per questo che per esplorare il Mare che accomuna abbiamo pedalato nel cuore della Majella. La prima di tre puntate