per Elisabetta (parte1)

Guarda Elisabetta, sono convinto che tu sia in buona fede in quello che dici. Ma non posso proprio essere d'accordo con te e, credimi, mi dispiace. Avere un mondo in cui tutte le culture e tutti i popoli vanno d'amore d'accordo sarebbe bellissimo, la cosa migliore che potrebbe capitarci. Purtroppo però la realtà spesso è diversa. E non posso essere d'accordo con te per una serie di motivi molto semplici e concreti. Prima di tutto perchè non posso dimenticare di aver perso casa, alcuni parenti e molti amici quando avevo solo 15 anni, a causa dei mujaheddin che assalirono la "mia" Travnik (che oggi è ormai ridotta a un califfato) nel 1993. Ti risparmio i particolari per consentirti di dormire la notte, ma ti dico che parecchi di quegli assassini dalla lunga barba non erano bosniaci. Tanti di loro erano turchi o arabi. E la colpa che veniva attribuita a noi croati era solo quella di essere cristiani. Il secondo motivo per cui non posso essere d'accordo con te è che per giudicare una cultura, in modo positivo o negativo, bisogna prima conoscerla. Non puoi dirmi che non leggi il Corano perchè la religione è una scelta personale e individuale. Se si vuole capire il problema del fondamentalismo islamico non si può non leggere il Libro Sacro dell'Islam. Noi dell'Occidente abbiamo tantissime colpe come ho già detto, ma anche loro ne hanno parecchie. La religione islamica ha alcuni aspetti sicuramente positivi e condivisibili, ma ve ne sono tanti altri che non potranno mai essere integ