rispetto

Io credo che sia giunto il momento di riconoscere e rispettare il dolore altrui, sia per gli italiani che per gli sloveni. Continuare a covare rancore, soprattutto dopo tutto questo tempo, non serve a nessuno. Gli italiani dovrebbero conoscere gli scempi che il fascismo ha compiuto soprattutto nei confronti degli sloveni, ma non solo (leggi: croati), prima e durante la seconda guerra mondiale. Gli sloveni invece devono capire che hanno anche rivestito i panni dei carnefici. Che sono esistite anche le vittime italiane, spesso innocenti. Che non sono un'invenzione. Il reciproco contatto e la reciproca conoscenza anche storica, non può che fare bene ad entrambi. Per quanto riguarda l'italianizzazione del Carso, pur stimando Pahor, credo che questa volta abbia un po' esagerato.