Italia revanscista

Concordo pienamente con Federico Degni Carando in tutte le sue parti e soprattutto sull'Hic sunt leones e sulla giornata che commemora gli esuli istriani come "vittime delle foibe", mentre degli sloveni e dei croati rinchiusi in campi di concentramento o uccisi dai fascisti nelle zone all'epoca legittimamente italiane e in quelle occupate durante la 2. guerra mondiale non si fa nemmeno cenno. Ricordo inoltre che Napolitano poco meno di un anno fa non aveva usato parole tanto riconcilianti riguardo a ciò e nell'unico giorno all'anno in cui nei notiziari si è parlato di Croazia e Slovenia hanno riservato a questi due paesi solo parole di odio e disprezzo. La riconciliazione di Napolitano è una farsa e l'Italia deve ancora darsi da fare per ottenerla nei fatti (non a parole, che sono capaci tutti): non è possibile che l'Italia ignori qualsiasi paese con il quale confina (Francia esclusa)!