ALTERNATIVE ENERGETICHE

Ho letto con interesse i due articoli sui rigassificatori e prospettano un immediato futuro di scontri e di colpi bassi tra le diverse lobbies gas-petrolifere. L'alternativa più sicura, realistica e di ampio respiro è quella delle energie rinnovabili a basso impatto ambientale. Il solare, l'eolico, la produzione di gas dai rifiuti organici e dai liquami fogniari. lo sfruttamento delle maree, la combinazione aggregata di sinergie naturali, questa è l'unica risposta accettabile contro la costante disinformazione scientifica al solo scopo di favorire loschi interessi, sfruttamento di posizioni dominanti e corruzione a tutti i livelli.
Noi abbiamo bisogno di aumentare il gradiente qualitativo della vita per un esistenza migliore per noi senza arrecare danno a noi stessi ed agli altri. Non possono venir a farci la paternale sullo spreco e sull'innalzamento del fabbisogno energetico, quando questo ci viene imposto dall'alto spacciandolo come un ulteriore progresso della civiltà! Ma quale civiltà? Quella dell'idiozia e dei consumi futili, senza senso e senza fine! E ben difficile chiamare civiltà un modo di consumare più di quanto ci serva effettivamente per vivere mantenendo nella indigenza e nella disperazione qualche miliardata di esseri umani per poi aiutarli con la nostra carità pelosa che con una mano dona e con l'altra si riprende tutto con gli interessi!
Io mi sono opposto con una certa veemenza verbale alle oscene proposte che si volvano far passare in sindacato