OPTANTI

Premetto che non m'interessa una mazza sostenere il PRC o il PDL, l'unica cosa che m'interessa è la verità storica. I 350.000 optanti non sono stati costretti da nessuno ad andarsene. Nessuno di quei 350.000 ha ricevuto un solo foglio di espulsione. Gli optanti sono stati gli unici in Europa dopo il 45 a non aver subito espulsioni di Stato e ad andarsene volontariamente. Certamente c'era un clima di terrore, da resa dei conti, certamente allo Stato Jugoslavo faceva comodo, così la gente se ne andava spontaneamente, ma molta colpa era dell'MSI e della sua campagna di terrore anticomunista ed antislava. Chi parla di espulsi, sa che Tito concedeva la cittadinanza a tutti gli italiani? Sa che l'MSI invitava la gente a non accettarla e ad emigrare? Sa che i 70.000 italiani che rimasero in Jugoslavia avevano ed hanno la libertà di esporre il tricolore nelle occasioni ufficiali, che hanno diritti linguistici, culturali ecc? In Italia non ci sono questi diritti: ogni anno a Trieste e dintorni il 1° maggio (la liberazione di Trieste) o il 29 Novembre (nascita della SFRJ) molti cittadini slavi o italiani, che vogliono rendere omaggio al contributo e sacrificio degli jugoslavi per la liberazione della città, appendono bandiere jugoslave alle finestre, e vengono insultati e minacciati.