Boris Pahor

Dopo anni spesi in difesa della minoranza e delle minoranze in Italia così come sancisce la nostra Costituzione in questo come in altri punti tante volte disattesa resto sgomento di fronte a quanto affermato da Boris Pahor. La sua posizione è irripettosa e nazionalista: il tuo vicino diventa il nemico per il fatto di essere straniero o diverso in una terra poi che per secoli ha espresso compenetrazione culturale. Tali affermazioni sono inaccettabili anche considerando a quali conseguenze possono portare. Affermazioni offensive e avvilenti anche per quelli, e sono numerosi, della comunità italiana manda i propri figli nelle scuole slovene. Mi aspetterei una presa di posizione da parte della comunità slovena: una presa di distanza da posizioni xenofobe dalle quali poi non si può pretendere di essere immuni. Viene nostalgia di un sano internazionalismo!