X dario

E' vero. Questi ed altri particolari sono stati omessi, ma se non l'avessi fatto l'articolo si sarebbe trasformato in un saggio. Manca la storia della prima vittima slovena, travolta da un blindato a Maribor, durante una protesta, manca la storia degli arresti dei manifestanti pro serbi, avvenuti il I dicembre, ecc... In ogni modo l'accordo con l'armata prevedeva che se ne potesse andare con tutti gli armamenti, anche quelli pesanti. Fu costretta a lasciare in Slovenia qualche vecchio carro armato perché ritardò la partenza. All'epoca proprio per questo ci fu un altro (l'ultimo) contrasto tra l'esercito e gli sloveni. Cordialmente. Stefano