domanda

tantissimi auguri agli amici e fratelli serbi, nel loro cammino democratico verso gli obiettivi che il popolo si è posto. Sono contento per la vittoria del presidente Tadic, sperando che riesca a portare il Paese nelle posizioni che gli spettano. Non sarà facile destreggiarsi, subito dopo le elezioni, in una situazione così difficile come lo è ora il problema del Kosovo. Mi auguro però che l'intelligenza e la diplomazia serba possa prevalere. Ora però vorrei fare una domanda a jasmina o a qualche altro amico serbo, senza alcuno scopo polemico, ma puramente informativo. Perchè, pur leggendo quotidianamente VL croato, non sono riuscito a seguire bene la politica interna serba in queste settimane. Quando il presidente Tadic afferma che la Serbia continuerà ad esistere nel Kosovo e che difenderà gli interessi serbi nel Kosovo, che cosa vuole dire precisamente? Cioè, quali sono le sue intenzioni alle iniziative di indipendenza che gli albanesi si apprestano a fare? Perchè i giornali hanno riportato questa sua frase, ma come vedi, gli si possono attribuire tante interpretazioni. Anche in questo articolo c'è l'ultima frase che è un pò controversa: "il Kosovo può essere difeso più facilmente con la Serbia nell'Unione Europea, piuttosto che contro di essa", senza tenere n considerazione che l'ingresso della Serbia nell'UE avverrà fra qualche anno, mentre la questione del Kosovo è imminente, questione di giorni. Cosa ne pensa concretamente la classe politica del presidente Tadic?Grazie