Le procedure "cambiano" ?

Vi invito a riflettere su alcune analogie tra la situazione odierna della Serbia e quella di Cipro qualche anno fa.
Cipro e' entrata a far parte dell'Unione Europea benche' un'ampia porzione del suo territorio e di popolazione costituisca da 35anni la "Repubblica turca di Cipro Nord". Come si e' fatto in quella occasione ad accettare la candidatura di Cipro e poi accoglierlo come stato membro , nonostante le "anomalie" territoriali e amministrative ? Non sarebbe percorribile un processo analogo ora per la Serbia , visto che una soluzione "serena" del nodo Kosovo potrebbe richiedere decenni ?