(segue) Il ruolo che la Romania vuole assumere.

Anche in Europa occidentale il mondo latino si è frantumato e si sono affermate 4 lingue più imporanti predominanti nei rispettivi stati, mentre minoranze romanze importanti sono presenti in Belgio e in Svizzera. La Francia ha assunto il ruolo di protettore delle minoranze che parlano francese o idiomi apparentati come l'occitano, l'arpitano, ecc e cerca di intervenire in Stati confinanti per questa tutela. La Romania vorrebbe assumere nello spazio balcanico il medesimo ruolo avendo osservato che le minoranze romanze spesso non sono riconosciute o tutelate, ma sinora ha ottenuto ben poco. La Romania a sua volta è monitorata dall'Ungheria per via delle minoranze magiare. Un caso interessante è rappresentato dagli Aromani di Grecia collocati ben a sud della linea Jirecek (quindi in passato stanziati a nord) che la Grecia considera "greci" di lingua romanza confondendo lo status giuridico di cittadinanza con le origini etniche che sono invece illiro-romane o traco-romane..