liberale...si di LDP

fino alla metà dell articolo il professore aveva fatto considerazioni oggettive,visto che la crisi che ha colpito il mondo è partita dalle banche,e in Serbia come il prof. giustamente ricorda,sono x l 80% occidentali.mi è bastato pero sentirlo parlare di NIS e Kosovo x capire che si tratta di un economista politicizzato...appartenente alle correnti LDP e G17+...conosciute x le loro posizioni russofobiche,che inoltre ritengono che dietro ogni accordo economico Mosca-Belgrado si nasconda il Kosovo...mentre l UE invece fa tutto senza interessi politrici.....metà delle cose che dice al riguardo vanno buttate via...perchè condizionate politicamente....con tutto il rispetto x il prof.ovviamente...hahaha