basta con i paragoni

Basta con i paragoni, per favore. E' chiarissimo da tempo l'orientamento del Tribunale dell'Aja che è creato ad hoc come Tribunale dei vincitori contro un unico Paese, cioè la Serbia. Ingenui coloro che si illudono che la sentenza non serva ad essere sbandierata contro il "claim" (se Rovena mi legge, capirà che l'inglese lo parlo) della Serbia alla Corte di Giustizia. E' ovvio che si tratta di una sentenza preconfezionata proprio a quello scopo e per quello scopo verrà, con successo, utilizzata.