x cear


tutti hanno diritto? non è vero!
Ovunque esistono minoranze etniche, le quali hanno diritto di essere rispettate nell'ambito degli Stati.
Poi esiste la Svizzera che ha quattro etnie riconosciute alla parim NELLO STESSO STATO!
Anche il Belgio ha due etnie riconosciute alla pari, sempre nello stesso Stato.
La Jugoslavia AVREBBE DOVUTO , ma evidentemente non lo è stata, essere una federazione plurinazionale.
Queste sortite dei Serbi che non accettano di essere minoranze nazionali nell'ambito delle Repubbliche secessioniste è rivelatore che solo essi si sentivano maggioranza ovunque, e percepivano la Federazione come una Grande Serbia di fatto.
Ora è neccessario che si rassegnino ad essere minoranza, perchè malgrado abbiano fatto di tutto per creare la Grande Serbia HANNO PERSO, e ne stanno pagando le conseguenze.

Lo diceva già nell'Ottocento il primo socialista serbo, Svetozar Markovic, che la Grande Serbia , lo Stato di tutti i Serbi dei Balcani, era impossibile data la mescolanza di etnie che caratterizzava i due Imperi, quello ottomano e quello asburgico. Inseguire il sogno della Grande Serbia è stato un incubo di sangue e morte e disgrazie a non finire per il popolo serbo in primis.

L'errore di Tito è stato di appoggiarsi alla borghesia grande serba per creare la nuova jugoslavia. Morto lui la borghesia grande serba è ritornata sull'antico sogno-incubo.
L'insistenza della negazione dei diritti degli "arnauti", la criminalizzazione dei Croati come "TUTTI USTASCIA", il disprezzo per i mussulmano-bogumili della Bosnia: ecco le radici della recente guerra,