di francesco ed il Male


il manifesto ha diffuso confusione, trascinandosi dietro quasi tutta la sinistra italiana.
ne andava di mezzo l'ultimo mito: il "socialismo autogestionario dal volto umano" jugoslavo.
rivelatosi, al pari di quello "disumano" sovietico, l'ultima menzogna, e la più gradita alle orecchie pronte all'autoillusione.
la sinistra non ama la realtà.
l'ha rifiutata per settant'anni. criminalizzando i testimoni del contrario. si è formata una classe intellettuale di sinistra che della denegazione del reale ne ha fatto una filosofia.
strutturalismo, post-strutturalismo, decostruzione, Deridda ha dato le regole della "fabbricazione" del "reale" attraverso la parola...
ma il reale torna. cos'è rimasto di tutti gli sforzi de Il Manifesto?
un nuovo razzismo: la criminalizzazione dei cossovari, dei mussulmani di Bosnia, dei Croati sempre tutti fascisti per definizione...
Il Manifesto si salva con le bombe all'uranio impoverito, fabbricando una nuova verità: sono stati gli odiati imperialisti yankee a distruggere la meravigliosa Jugoslavia.
Cioè è stata la guerra Nato contro Belgrado del 99 . Prima? Oh, era una lite in famiglia, più o meno...