contributo

Un giornalista, non ricordo chi ,(longanesi?) diceva che in Italia la rivoluzione non si può fare perchè ci conosciamo tutti. Ma non poteva essere cosi' anche in jugoslavia?
Perchè la lega non si è spaccata al suo interno fra innovatori e conservatori?
Perchèi responsabili del disastro economico nazionale non sono stati perseguiti a prescindere dall' appartenenza etnica ?
Come mai non vi è stato all' interno delle varie realtà compositive il paese, un meccanismo tipo lotta di classe?Fra serbi" poveri" e dirigenti "ricchi tanto per capirci?
Cosa sarebbe successo se Tito fosse in qualche modo arrivato fino al 1989? O se l'89 fosse stato nel 79? COme avrebbe agito?
Saluti-il manifesto.