strumentalizzazione di autocritica

Mirela, se hai letto la Dichiarazione islamica non hai bisogno di altro. Se no, prego, continua ad ammirarlo Alija. Non ti sconvolgere allora con chi in Serbia ancora ammira Milosevic e chi in Croazia fa lo stesso con Tudjman. Per me sono uguali, ma prendo atto della tua convinzione. Puoi essere tu una Kandic, Srbljanovic, Perovic, Liht, Kovacevic-Vuco e chi più ne ha più ne metta. Sono importanti le loro voci, ma prima bisogna vedere quanto realmente siano libere. Se tu sei pagata per dire certe cose e non altre, la tua libertà è già compromessa. Non tutte sono criticate alo stesso modo e comunque credo la società serba sia più avanti nel suo discorso autocritico rispetto a tutte le altre exrepubbliche. Ciò mi rende contenta, prima iniziamo prima ne usciamo fuori. Strumentalizare la nostra autocritica ai fini politici e come giustificazione del cambiamento delle frontiere è un altro discorso che ovviamente non acetto. Perchè l'assenza della Biserko boscgnacca, croata e albanese non significa che questi popoli siano privi di colpa e non necessitino l'autocritica. Stranamente, su di loro nessuno fa la pressione per farla: ne i tribunali penali, ne i ricatti di ogni genere, ne il territorio.