il tormentone dell'Aja

Che palle! Per quale motivo dobbiamo continuare a sentire la tiritera sui ricatti dell'UE alla Serbia per la ratifica del AAS...pensate solo a quanti criminali nazisti e fascisti sono rimasti impuniti (anzi spesso anche protetti o coperti dal Vaticano) dopo la seconda guerra mondiale, a quanti mafiosi come Riina e Provenzano sono rimasti impuniti per decenni con la connivenza dello stato...nessuno di questi 2 paesi ha dovuto per qesto subire ricatti per entrare nell'UE...ma e' possibile che solo alla Serbia si ponga ancora l'ennesima condicio sine qua non per l'ultimo dei ricercati eccellenti...e' una presa in giro e una presa di tempo...del resto si guardi come anche la Croazia, dopo aver firmato il trattato stesso diversi anni fa, non ha fatto nessun passo avanti verso l'integrazione europea...non perche' non voglia, ma perche l'UE non vede positivamente qualsiasi ulteriore allargamento, dopo aver accettato paesi ben piu' arretrati dei suddetti, come la Romania e la Bulgaria...