Proiettato il film "I cento passi" di Marco Tullio Giordana a Belgrado. Con grande successo di pubblico.

08/12/2001 -  Anonymous User

Nell'ambito delle iniziative d'impegno civile e lotta alla criminalita' organizzata che ICS, in collaborazione con l'associazione "Libera", promuove in Italia e nei paesi in cui opera, in collaborazione con la Cineteca iugoslava e l'Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, mercoledi' 21 novembre 2001 si e' tenuta a Belgrado la proiezione del film "I 100 passi" di Marco Tullio Giordana.
Parlare di mafia nella Sicilia degli anni '60 a Belgrado ha senso? "Ritengo di si" ha dichiarato Martina Iannizzotto, coordinatrice dell' ICS in Federazione Jugoslava, "anche questo è un modo per combattere la mafia, un'azione pienamente rientrante fra i compiti dell'organizzazione non governativa che io rappresento. Ed inoltre il problema della criminalità organizzata è tragicamente sentito anche in Jugoslavia".
La proiezione di "I 100 passi" è non a caso inserita in una serie di iniziative attraverso le quali il Consorzio Italiano di Solidarietà vuole promuovere la lotta contro la criminalità, a Belgrado come in Italia. Per questo anche la collaborazione con l'associazione "Libera". Quest'ultima, nata il 25 marzo del 1995, è un network di oltre 700 associazioni impegnate nella lotta alle mafie e alla criminalità organizzata. Il suo intento è quello di aggregare, di coinvolgere e di sostenere tutti i soggetti interessati a un concreto impegno di contrasto alla criminalità organizzata, e concordi nell'idea che per sconfiggere le mafie occorra unità e spirito cooperativo.
Il pubblico di Belgrado ha risposto molto bene e la sala presso il Museo della cineteca jugoslava era gremita. D'altronde avevano dedicato spazio alla proiezione i quotidiani Danas, Politica Express, Glas Javnosti e Vecernie Novosti.
I rappresentanti dell'Istituto Italiano di Cultura hanno annunciato che vi saranno future occasioni per presentare il cinema italiano contemporaneo al pubblico jugoslavo: a partire dalla partecipazione al Festival del film d'autore "Pogled u svet". In questa occasione saranno proiettati tre film italiani che parteciperanno anche al Festival del film europeo e anche al FEST del 2002. Certamente, l'Istituto Italiano di Cultura continuerà la collaborazione instaurata con la Cineteca jugoslava e si sta progettando per la prossima primavera un festival del cinema italiano.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!