è grave non fare un gaypride

Complimenti all'articolista.
Chi conosce la Serbia e i Serbi sa che non si tratta di ciò che abbiamo visto a Genova e che i più umiliati da questa situazione sono la maggioranza dei cittadini serbi.
Mario, non sono d'accordo con te,
è molto grave che non si riesca ad organizzare un gaypride. Anche dalla possibilità di manifestare pacificamente e liberamente per qualunque questione si vede il livello di democrazia di un paese. Il fatto che le istituzioni abbiamo appoggiato i manifestanti e si siano esposte a loro favore è molto importante, le aggressioni come dice Petra Tadic non si possono certo spiegare solo con l'odio nei confronti degli omosessuali, evidentemente c'è qualcosa di più...