Renato!!!

Era un po' che latitavi (mi sei mancato)... Sarebbe davvero bello che la tua opinione (se è sincera) fosse anche quella della maggior parte dei serbi o perlomento dei loro leader politici. Invece dalla Serbia sono solo venuti segnali opposti: le dichiarazioni di Kustunica che inviata a votare no, l'appello del patriarca Pavle a non dividere i due popoli, le minacce di Zoran Stojkovic sulle ripercussioni economiche della secessione, le minacce di Tomislav Nikolic di promuovere la creazione di una repubblica serba entro i confini del montenegro, i bus gratuiti organizzati per mandare i montengrini che vivono in Serbia a votare per il referendum, ecc...