La voce dell' altra parte 2

Il nome "Repubblica della Macedonia (Skopje)" non e' stato accettato dalla Grecia perche' sa molto bene che la parentesi sparira' quasi subito e rimarra' il nome che gia' addesso sta negoziando per evitare. La Grecia non ha niente contro la FYROM. L' unico problema rimane quello del nome e ho gia' spiegato il perche' nel precedente commento. La posizione ellenica e' chiara: nome composto che contenga la parola "Macedonia" ma con l' aggiunta di un indicazione geografica (che indichi che la FYROM non rappresenta l' intera area la quale in passato era conosciuta con questo nome ma solo una sua parte e che riconosca le frontiere esistenti senza rivendicazioni future di contestazione della composizione etnica dei paesi circostanti). Questo nome deve poter essere "erga omnes", cioe' deve valere per tutti gli usi, nazionali e internazionali. Un nanosecondo dopo il raggiungimento di questa soluzione la FYROM entrera' a far parte della NATO (e questo la Grecia lo ha firmato e tutti i paesi membri lo garantiscono) e dell' UE. Non mi sembra la posizione di un paese feroce e tirannico. La Grecia ha percorso piu' della meta' della strada del compromesso. Sta aspettando che la FYROM faccia anch' essa qualche passo. Ogni storia ha 2 versioni. Cercate di capire anche l' altra parte.