Il vero fatto importante

Quello che ho capito io e' che non ha piu' importanza chi ha "ragione" e chi "torto". Purtroppo nei Balcani tutti pensano di avere "diritti" su certe cose, basati su una loro interpretazione della storia come dicevo prima. Entrambe le parti pensano di poter presentare "prove storiche" per supportare quello che dicono. Il fatto importante pero' e' la REALTA' che si e' creata: il desiderio delle persone vere che abitano queste terre. Qua abbiamo un certo numero di persone che desidera chiamarsi in un certo modo (i cittadini della Reppublica Ex-Yugoslava della Macedonia) e dall' altra parte un altro non indifferente numero di persone (gli abitanti della Grecia del nord) che vogliono avere anche loro una voce in capitolo perche' credono che il nome "Macedonia" fa parte anche della loro storia, cultura e identita'. Anche loro non vogliono perdere questo nome, caro Bufi, ed anche loro hanno la loro dignita'. O no? Per me questa e' la base di partenza del dialogo sul nome. E gli amici di Skopje devono capire, come e' stato detto prima, che non sono da soli nell' area e che se vogliono fare parte di un gruppo di aleanze devono imparare a fare dei compromessi, come ha fatto la Grecia e tutti gli altri che sono entrati prima in queste alleanze. O pensate che la Grecia e' entrata a far parte della NATO e del UE senza dolori, passi indietro, frustrazioni nelle sue questioni nazionali?