Il logo delle Poste macedoni

Reso pubblico un accordo tra Ministero delle telecomunicazioni macedone e la Canada Post, alla quale sono andate in gestione le Poste macedoni per i prossimi 20 anni.

17/07/2002 -  Anonymous User

Il Ministro macedone per le telecomunicazioni, Ljupco Balkoski, ha reso noto di aver firmato con Robert Chretien, rappresentante del consiglio di amministrazione di Canada Post, un accordo di gestione dell'azienda statale postale "Makedonska Posta".
Canada Post ha accettato di investire nei prossimi 20 anni 40 milioni di € nel servizio postale macedone ed ha inoltre accettato di non licenziare nessuno degli attuali dipendenti. Ha d'altro canto già annunciato che presto le tariffe per i servizi postali subiranno aumenti.
Il contratto firmato dal Governo macedone con la ditta canadese prevede che ques'ultima trattenga nei prossimi 20 anni una percentuale - che con il tempo andrà diminuendo - dei profitti dell'azienda macedone. Il 95% i primi 5 anni, il 90% i 5 anni successivi ed infine "solo" il 66% negli ultimi dieci anni di gestione. La percentuale restante di profitto andrà naturalmente allo Stato macedone.
"Questo è un gran giorno per le poste macedoni e questo accordo farà della Macedonia un centro postale nevralgico dei Balcani" ha affermato il Ministro Balkovski chiarendo come tra 20 anni la "Makedonska Posta" ritornerà sotto la piena titolarità statale.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!