commento

Non solo questo Enzo ma il Montenegro dall'epoca di Tito fino all'indipendenza ha concesso larghi diritti amministrattivi alle regioni a maggioranza albanese (Ulqin, Tivar, Tuz... ecc) diritti che hanno comportato una maggiore integrazione e tranquillità di quelle regioni (l'economia in quelle aree è tra le più sviluppate in tutto il paese). In Macedonia invece si è avuto una certa trranquillità solo negli ultimi anni dopo la firma del trattato di Ohri, trattato che ha sancito alcuni diritti anche agli albanesi di quelle aree (apertura dell'Università di Tetovo, l'uso della lingua e della bandiera ...ecc). La Serbia aveva più di un seccolo di tempo per tranquillizare sia il Kosova che la valle di Presevo ma non l'ha fatto perche vedeva negli albanesi una sorta di nemico interno (vedi la relazione degli accademici serbi agli innizi degli anni 90) che non doveva godere di nessun diritto, politica questa che ha portato la reggione alle odierne conseguenze è che porterà sicuramente all'indipendenza condizionata (nei primi anni) per il Kosovo e larghi diritti aministrattivi per la valle di Presevo.