Un altro "signor nessuno"

Torbjorn Sohlstrom, diplomatico norvegese, uno delle tante innumerevoli figure da "operetta politica" che si sono succedute nei Balcani e non hanno mai combinato niente di utile, messi li' senza conoscere nemmeno i minimi dettagli dell'ambiente nel quale operano,incapaci anche di pronunciare passabilmente i nomi delle localita' in cui si trovano temporaneamente. Portavoce di una Comunita' Internazionale che cambia posizioni come una banderuola a seconda degli interessi prevalenti in un dato momento. Figuriamoci poi cosa possa capire un diplomatico del "profondo e freddo Nord" della problematica centenaria del "profondo sud dei Balcani" e della mentalita' della gente che qui ci vive. Un' altra penosa rappresentazione di un burocrata che pensa di saper tutto ed invece non sa un accidente di niente.