che fatica

@ Nemanja: la questione è molto chiara, ci sono avvisaglie chiare di riconoscimento de-facto del Kosovo da parte della Serbia. Prima di ciò ci sono passi concreti da parte della popolazione serba di Kosovo, esausta da dieci anni di vita nelle enclave a fare la quinta colonna dei sogni revenscisti del nazionalismo serbo. Vogliono smettere di vivere con l'elemosina di Belgrado e far uscire i loro figli dalle enclave, e smettere di fare i nemici dei loro vicini a vita. Com'è facile immaginare, questa gente sarà il prossimo bersaglio dei nazionalisti serbi. Si vede chiaramente dal disprezzo che gli indirizzi nel tuo commento. Eppure molti stanno avendo il coraggio di prendere in mano la propria vita, e di affriontare le accuse di tradimento da parte dei nazional-radical-fascio-leghisti vestiti di rosso. Anche incoraggiate dalla parte più pura della mistica religiosa ortodossa. Decani andrebbe proposto come esempio di vera umanità e vanto della cultura serba: purtroppo i giovani di Serbia hanno avuto la vigliaccheria della nazionale di calcio, adesso sanno che quando si viene minacciati dai nazionalisti bisogna sbrigarsi ad applaudire e fare le tre dita. Io sono a favore dell'indipoendenza del Kosovo, credo fosse evitabile, forse si poteva rimanere in un quadro di larga autonomia, forse di tipo federale, con la Serbia. Il regime di Milosevic ha però precipitato i tempi, comunque oggi non c'è nessuna possibilità di tornare indietro, non credo che sarà permesso alla Serbia il lavacro di sangue necessario per tornare a dominare il Kosovo. Potete continuare a fare il tifo ma non credo che succederà, per fortuna. L'unica possibilità un minimo plausibile potrebbe essere la partizione. Adesso il punto e garantire la sicurezza e l'integrazione delle minoranze ed il ritorno volontario e pacifico dei profughi. Il resto sono solo seghe mentali. A proposito,
@ Jasmina: Nazi-onan-komunista è solo una battuta (per altro non necessariamente rivolta a te di principio). Invece di Nazi-onal-komunista, ho cambiato "onal" con "onan", per i motivi suddetti. Non ti fa ridere? Non sei su posizione tipicamente NazionalKomuniste?? in Russia c'è giusto un partito anche con una certa influenza. Sarei curioso di capire su che posizioni sei sulla Cecenia... ma immagino. Mi spiace, sei tu che rispondi alle mie domande deridendo e cercando di screditare, proprio per evitare le risposte. Eppure le mie sono domande interlocutorie serie e sincere, che continuerò a fare, anche sui tuoi post. rassegnati.