enclaves

I 60.000 serbi del sud vivono in 11 enclaves: 6 municipalità (i vecchi comuni di Strpce e Novo Brdo più le nuove micro-municipalità di Gracanica, Ranilug, Partesh, Kolkot-Vrbovac) e le 5 frazioni di Gorazdevac, Orahovac-Hoca, Gnjilane, Kamenica e Priluzje-Plemetina-Grace-Babin Most.
Per i 20.000 serbi nella valle della Morava (Kosovsko Pomoravlje) data la contiguità territoriale di 3 mini-enclaves con la Serbia sarebbe facile spostare il confine di pochi chilometri: la municipalità di Ranilug ha il confine in comune con la Serbia e non dà problemi; i micro-comuni contigui di Partesh e Kolkot sono uniti alla Serbia da una strada di 9km che oltretutto passa per frazioni serbe. Inglobando questi 3 micro-comuni nella Serbia, nella valle della Morava rimarrebbero oltre confine solo i 3.000 serbi che abitano a Kamenica e Gnjilane.
30.000 serbi vivono nella piana di Campo dei Merli (Kosovo Polje). Nella parte della piana a sud Pristina c’è la più grande enclave serba, Gracanica. Nel territorio del comune di Gracanica vive la metà dei serbi a sud dell’Ibar. Nella parte della piana a nord di Pristina c’è l'enclave formata dalle frazioni Priluzje-Plemetina-Grace-Babin Most, con 5.000 persone (anche qui dovrebbe essere istituita una municipalità separata).
Le maggiori enclaves sono queste nella Valle della Morava e nella piana di Campo dei Merli. Poi altri 2 comuni a maggioranza serba sono Strpce (una vallata a pochi km da Skopje, isolata tra le montagne che segnano il confine con la Macedonia, dove vivono 9.000 serbi) e Novo Brdo (sulle montagne tra la valle della Morava, la piana di Campo dei Merli, e la valle della Jablanica, in Serbia). Le altre 2 enclaves in Metohija, Gorazdevac e Orahovac-Hoca, sono piccole e insieme fanno poco più di 3.000 persone.