maggioranze?

I Serbi sono maggioranza in Serbia, e mi pare che nessuno lo abbia mai contestato. Altrimenti, se ognuno può seccedere dov'è maggioranza, allora via gli Albanesi della Macedonia Occidentale, Valle del Presevo e Montenegro sudorientale, via i Serbi della RS, del Montenegro e Kosovo Nord, via i Croati dell'Erzegovina, via i mussulmani dello Sangiaccato, e ovviamente ghi Ungheresi della Voivodina e i Romeni, o Aromeni del Timok e del Banato vorranno essere cittadini UE (Ungheria, Romania) con tante lodi ai lugubri profeti degli anni '80. Preferibile?
Perché gli Albanesi non possono stare in (sotto) Serbia? Mi pare che la storia recente dei rapporti serbo-albanesi 1913-1999, molto diversa da quella tra serbi-ungheresi o serbi-mussulmani (esclusa Bosnia), fornisca molte risposte. In più ci sono ragioni di riequilibrio dell'area, vista la mala parata dei vecchi equilibri, e dell'impossibilità oggettiva della Serbia di trattare il problema (in fin dei conti è un bene per la Serbia stessa, c'è ormai chi lo riconosce ad alta voce tra i politici serbi). Quanto a Limes... non so quanta credibilità le rimanga dopo l'ultimo numero... comunque, il quadro futuro del Kosovo sembra essere il piano Ahtisaari (piaccia o no) e non certo Limes.