Arriva il Carnevale

"Presunti crimini di Milosevic"? Serbi come Ebrei?! Complimenti Andrea! Nessuno si era mai spinto a tanto! Tra un po' sentiremo che i bosniaci e i kosovari si sono autobombardati e autofucilati volentieri per macchiare l'immagine dell'angelico popolo celeste, che i generali che fecero muovere la JNA contro i civili dell'Ex-Jugoslavia (che avrebbe dovuto proteggere), agivano per conto di croati, sloveni, mussulmani e albanesi e chisssà quanti altri; che infine Cubrilovic e compagnia bella erano degli innocui barzellettieri (ops, mi sa che questa l'ho già sentita); che le varie ondate di espulsioni degli Albanesi erano in verità gite turistiche a carico dello Stato, poi se qualcuno non è voluto rientrare lo Stato non c'entrava. Che la chiusura di scuole e istituzioni in lingua albanese era in verità una misura per facilitare l'apprendimento veloce di una lingua straniera, applicando il "full immersion" proprio a casa dei soggetti interessati, e sempre a spese dello Stato; che gli Albanesi, stanchi della propria autonomia, perché governare è faticoso, si rivolsero alle autorità centrali per esserne liberati e potersi dedicare all'ozio più completo, per cui chiesero di essere radiati da tutte le funzioni ed essere licenziati in massa per potersi dedicare ad altre attività più proficue, contrabbando ed emigrazione p.es.) ecc. ecc.
Per farla breve e non ripetere la storia del '900 (che è sotto gli occhi di tutti), la Grande Serbia del secolo che fu, "multietnica", ma serbocentric