24 marzo - Anniversario dei bombardamenti in Jugoslavia

Il 24 marzo 1999 la NATO, l'Europa, il governo D'Alema-Ulivo (con l'appoggio del Polo), scatenarono una guerra criminale violando la costituzione, le leggi e i trattati internazionali, colpendo i popoli della Jugoslavia con bombe "umanitarie", causando distruzioni, lutti, disastri ambientali; trasformando l'Adriatico in una discarica chimica e radioattiva, contaminando i Balcani per millenni.
L'indifferenza uccide come la guerra
Non possiamo e non dobbiamo dimenticare.