@Simone

Non mi piace la tua proposta di partizione. Perché Novo Brdo dovrebbe rimanere sotto il governo di Thaci? È un Comune a maggioranza serba, nel 1998 gli albanesi hanno ucciso/cacciato oltre la metà della popolazione per cambiarne la demografia, ma serba resta: a Novo Brdo c’è la Fortezza trecentesca che vide il principe Lazar e fu l’ultima roccaforte serba, fu occupata dagli ottomani dopo un lungo assedio solo nel 1455. La Fortezza è “monumento culturale d’eccezionale importanza della Repubblica di Serbia”, come i 7 siti a Prizren, antica capitale della Serbia, dove parlano serbo anche le pietre. Ancora, perché si dovrebbe regalare i monasteri di Dečani, Gračanica, il Patriarcato di Peć,e Nostra Signora di Ljeviš? Appartengono alla Chiesa Serba, non al governo di Thaci. Sono tutti e 4 sono riconosciuti tra i “siti della Repubblica di Serbia classificati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO”. Stesso dicasi per siti culturali protetti come i monasteri di Devic, Sant’Arcangelo, Gorioc, Banjska, S. Geremia, SS Nicola e Giovanni a Hoca, Ubozac, Santa Barbara, S.Theotokos, il Gazimestan, palazzo e ponte medievali di Vucitrn, la città medioevale di Zvecan, Lodjani, la Sredacka Zupa, tutte le dipendenze del metochion di Decani…