x Alberto l Abate

se c e qualche violenza storica compiuta,allora fu quella di Josip Broz Tito,il quale ha dato l autonomia al Kosovo,pur sapendo che il Kosovo non è mai stato un entità autonoma o indipendente prima di entrare a far parte della Serbia nel 1912.sfido chiunque a dimostrarmi il contrario.Il problema signor Alberto è che lei(e non è l unico in giro)ritiene il discorso di Milosevic del 1989 come l inizio di tutto,quando invece il conflitto del Kosovo ha radici storiche lontanissime nel tempo.la tesi secondo la quale tutto sia iniziato nel 1989 non è piu utilizzata nemmeno dai piu accaniti anti-serbi...bisognerebbe pertanto che ci sia dalla sua parte un rinfresco del repertorio.detto questo,Milosevic ha senz altro avuto una condotta brutale dal 1996 al 1999,ma l idea di eliminare temporaneamente l autonomia di Pristina fu dovuto al fatto che le autorita kosovaro-albanesi si stavano ribellando con il progetto di secedersi(in progetto da decenni)in quei casi,per salvaguardare l ordine costituzionale,si puo ricorrere a tale sospensione.la stessa cosa la fece Londra,riportanto il controllo diretto su Belfast durante la guerra settaria.come vede caro Alberto qui non è in questione la violazione del diritto internazionale,perchè il tipo di reazione ad un tentativo di secessione è a discrezione del singolo stato.domanda a lei: tutte le costituzioni jugoslave dicevano che il Kosovo in quanto a regione autonoma della Serbia non si poteva staccare....la risoluzione 1244 parla di Kosovo come parte della Serbia,il tutto sigillato e confermato dall atto di Helsinki....ma questo non basta ad alcuni paesi...ed essi lo riconoscono...come mai?dove è il diritto internazionale??perche non cita anche questo?