mine vaganti

Caro Günther, non concordo con la tua visione del problema; il fatto che i serbi abbiano commesso crimini contro l'umanita' in quelle regioni (i gruppi terroristici di liberazione del UCK non sono stati certo da meno) non e' la determinante perche' si ponga la questione del Kosovo indipendente. La questione parte semmai dal desiderio democratico della maggioranza del popolo kosovaro di separarsi dalla Jugoslavia, desiderio gia' manifestato durante il regime di Tito in un periodo in cui il Kosovo godeva di una vastissima autonomia. Ma e' qui che subentra il conflitto tra democrazia, ragione di stato ed interessi economico-politici, che impedisce almeno per adesso alle realta' seguenti (Alto Adige, Paesi Baschi, Scozia, Corsica per esempio) di diventare indipendenti, mentre al Kosovo aprira' le porte di un indipendenza almeno all'inizio "condizionata". Ma le realta' suddette presentano tanti aspetti non risolti d'irredentismo "strisciante", che potra' esplodere nel momento in cui fara' comodo alla superpotenza americana, gia' fomentatrice dietro le quinte ed eminenza grigia della crisi balcanica. Basta che l'Unione Europea si rafforzi "troppo" rispetto agli Stati Uniti perche' i "nodi etnici" europei vengano al pettine...credimi, non serve molto, Jugoslavia docet!