Ribatto il chiodo

Avevo giurato a me stesso di non intervenire su questo argomento ... ma è più forte di me. Scusatemi. Aspetto ancora che gli storici italiani, sloveni e croati forniscano un resoconto esaustivo di quei fatti. Mi sembra di capire che dovrò attendere ancora un po'. Lascerò detto a mio figlio. Nel frattempo, noto con crescente sgomento che con l'andar degli anni questa polemica assume sempre più contorni "balcanici". Direi meglio: "balcano-fascisti". Usare termini mutuati dagli anni '90 significa cadere nella trappola dell'attualizzazione mistificata. Io ritengo grave che questo lo faccia un capo di Stato, mi piacerebbe spiegasse meglio i suoi intenti.Se Trieste vuole tornare nei Balcani (magari per diventarne la capitale) la cosa ha una certa legittimità ma vi prego, VI PREGO, non trascinateci anche il resto dell'Italia. Gli italiani per questa forma di pensiero non hanno i necessari anticorpi. L'Italia è una repubblica fondata sull'oblio(del proprio colonialismo, del nazionalismo, del fascismo, delle smanie imperiali ricorrenti, dell'arroganza mafiosoide) ; il ricordo (magari anche molto di parte - dell' "avete pagato caro ma non avete pagato tutto", della "responsabilità oggettiva", degli "zero" aggiunti in coda alle stragi) appartiene, spesso anche troppo, ad altri. Se la fusione degli intelletti deve avvenire su queste basi è meglio che ognuno rimanga quello che è, con i suoi pregi e i suoi difetti.