Kraijna

Penso che Lei si riferisca ai paesi tra la costa e Benkovac.
Ogni anno passo da lì e ogni anno provo un sentimento di vergogna per quello che è stato fatto durante l'operazione del '95. Negli ultimi anni ho notato che molte case sono state ricostruite ... spero vi abitino dei ritornanti. E' noto che in quei posti, come in tanti altri luoghi della ex-jugoslavia, l'odio verso gli altri è ancora forte. L'odio è un sentimento, fondato o meno che sia. Non appartiene al campo del Diritto. Nel caso in questione, oltre alle cose giustissime che ha segnalato Lei, mi sembrerebbe opportuno ricordare anche gli assedi di Zara e Sebenico che le precedettero e il comportamento della minoranza serba della Kraijna di Knin in quei frangenti. Non per giustificare ma almeno per capire le dinamiche effettive. Evitare future tragedie e risolvere, almeno in parte, quelle passate secondo me è possibile ma solo se tutti fanno un passo avanti.