qualche precisazione per Jasmina II

... dicevo la JNA poteva anche non aggredirli e la Serbia non appoggiare Karadzic, invece fu scelta l'opzione militare con tutto ciò che ne è conseguito. Tutti sappiamo che in seguito crimini furono commessi da tutte le parti (ex-ju) in guerra. Il punto è che Croazia e Bosnia non andavano aggredite, e si doveva cercare una soluzione politica alle minoranze, anziché procedere all'attcco militare. In Tutto ciò la Nato non c'entra nulla. La Nato entra in scena solo dopo diversi anni di inazione internazionale (e di massacri locali) decidendo di colpire con l'aviazione le postazioni di serbe che assediavano Sarajevo (Clinton e la Albright furono i maggiori sostenitori). Questo portò alla fine dell'assedio più lungo della storia, alla rimonta bosniaco croata sui campi di battaglia, e sostanzialmente agli accordi di Dayton e alla cessazione delle attività. Non vedo quale sia l'aspetto criminale di questo intervento.
Discorso a parte merita il Kosovo. Nel 99, dopo dieci anni di apartheid ...