leggere e imparare, non fare solo la propaganda

Alex, la tua logica rischia di diventare propaganda.
Il paragone dei locali tiranni che a turno diventano Hitler (ricordiamo Milosevic, Saddam, Ahmedinejad, ora Gheddafi), è quantomai improprio e strumentale. Questo lo sanno e lo hanno chiaro proprio tutti.
La tua obiezzione si potrebbe invece rovesciare: e se fossero prorpio gli USA quelli che hanno sostituito Hitler? E' un po' forte come l'affermazione. Ma in fin dei conti, sono solo loro che hanno le mire espansionistiche verso gli altri e lo fanno ricattando i propri alleati (senza neanche sforzarsi troppo, per la verità).
Il tuo dogmatismo è privo di ogni critica e tutto lo riduci a vedere nei tuoi interlocutori i nazional-socialisti.
Questo mondo è molto più complicato per essere ridotto nei soliti schemi ai quali sei abituato.
Ti consiglio questo fantastico articolo di Slavoj Žižek:" Europa, le radici dell'odio e della convivenza"