Ultima precisazione (basta giustificazionismi!)

Su Falluja/Srebrenica: a Faluja si sono avute due stragi di civili, entrambe causate da bombe a guida laser che hanno erroneamente colpito dei mercati. Il conto di quelle vittime andrebbe certamente computato a chi ha voluto quella guerra, la mia opinione l'ho espressa prima. Ma Srebrenica non c'entra proprio nulla. Nemmeno per il numero dei morti ma non è questo il punto. Li non è stata una bomba che ha sbagliato obiettivo. Li l'obiettivo erano proprio le vittime. Si è trattato di una vendetta etnico-razziale nei confronti di una popolazione, oltre che di un atto volto a ripulire etnicamente un territorio. Niente a che vedere con Faluja dal punto di vista etico. La categoria etica non è "cosa è meglio", visto che entrambi i casi sarebbe stato meglio non si fossero verificati in assoluto. La differenza di categoria sta tra il massacro/vendetta etnico/razziale e le vittime accidentali e innocenti di una guerra evitabile. Le vittime sono sullo stesso piano ma gli autori no.