Per Masi

Gentile Masi,
Ha usato il termine "cordarda neutralità" ed epiteti (suoi) su chi giustificherebbe "la propria inerzia dietro alla maschera di un presunto "pacifismo" nullafacente che lascia gli innocenti in mano ai loro aguzzini". Dato che mi sento, anzi sono stata parte di quell'ATTIVISSIMO (e per niente nullafacente e passivo) pacifismo concretizzatosi in enorme ondata di solidarietà nei confronti delle popolazioni (tutte) dei Balcani in conflitto, ritengo le sue parole offensive. Io, e molti miei compari di lavoro, di solidarietà, che han tentato varie vie di interposizione e di intervento nonviolento (che non significa NEUTRALE) mi sento offesa dalle sue parole. Si informi, prima di sputare sentenze. Aggiungo che Rossini ha sì condensato in un commento un argomento complesso. Ma le questioni che ha messo sul tavolo sono assolutamente condivisibili e importanti, anche per fare una seria riflessione - autocritica. E personalmente vorrei si approfondissero in futuro.
Cordialmente