@ Paola

Scusami, ma i pur buoni interventi sull'articolo di Sofri mi pare siano scaduti al fatto di doverti dar credito sulla base della tua storia personale. Mi spiego: il fatto che tu o altri vi siate impegnate personalmente contro alcuni conflitti, non mi pare sia di per se un argomento contro quello esposto da Sofri. Le idee e i ragionamenti non acquistano o perdono valore sulla base della storia pregressa di chi li pronuncia, spero che su questo siamo d'accordo.

Dunque nel merito, ci spieghi qual'è la posizione pacifista sull'attuale situazione siriana? La totale inazione (aspettare che il governo con gli iraniani massacrino tutti i manifestanti)? Aiutare Assad a finire il lavoro presto e bene? Come ci si può interporre in questa situazione? Tra chi protesta e chi massacra?? E come si fa senza intervenire in armi? Assad sta spargendo il sangue dei suoi cittadini, come pensi lo si possa convincere a lasciare? Non capisco quale sia in PRATICA la tua proposta in questo caso CONCRETO.