No comment

Non dimentichiamo, per favore. Voglio solo invitare chiunque ad evitare che queste donne diventino oggetto di strumentalizzazione, soprattutto per prolungare nel tempo lo stato di divisione tra le diverse comunità che oggi vivono in Bosnia. Il loro dramma non va dimenticato. Il loro dramma va raccontato. I criminali responsabili vanno trovati e incriminati.
Rimarchiamo che il loro dramma è il dramma di TUTTE le donne che in questa guerra hanno subito violenze terribili, in quanto donne, purtroppo in maggior numero donne di religione musulmana. Invito, come già scritto nel testo, che anche le donne appartenenti alle atlre comunità (serbe, croate, altre) si facciano sentire, denuncino apertamente ciò che è avvenuto.