Ti diro' di piu'

Su etnie, razze e materialismo storico de 'noartri. L'internazionalismo in Italia e' sempre stato vissuto come colpevolizzazione degli italiani, contrasto all'interesse nazionale italiano, esaltazione degli interessi e delle ragioni opposte, misto a odio degli alleati (antiamericanismo). E' un tic culturale che ereditiamo dall'antifascismo. Dopo aver partecipato in modo criminale e buffonesco all'aggressione della seconda guerra mondiale, il processo di revisione storica ha a lungo tempo reso persino il tricolore un simbolo della destra.
Questo delirio secondo cui gli slavi sarebbero una razza intrinsecamente buona e gli italiani storicamente crudeli, che emerge da uno dei tuoi post, si legge facilmente in questa chiave. Ebbene, non ci sono popoli storicamente buoni e altri storicamente cattivi, ogni uomo e' una storia a se. E gli sloveni non rappresentano la "razza slava", non sono "slavi" come i polacchi. Non ci sono razze umane, ma categorie linguistico/culturali, importanti, certo.